Italian Thyroid Preceptorship. A Roma l’evento Merck dedicato ai giovani ricercatori nell’ambito dei disturbi della tiroide

Un’iniziativa organizzata con l’importante contributo scientifico di un panel di esperti della materia ed il patrocinio dell’Associazione Italiana Tiroide (AIT). Tra gli argomenti discussi nel corso del Preceptorship, i recenti progressi in quest’area e i bisogni insoddisfatti dei pazienti, con l’obiettivo di sviluppare nuovi progetti di ricerca, sia di base che traslazionale o clinica.

Press release

Roma, 12 aprile 2019

Si apre a Roma il primo Italian Thyroid Preceptorship, l’evento Merck sulla tiroide dedicato ai giovani ricercatori italiani

  • In Italia le disfunzioni della tiroide colpiscono 1 persona su 10

  • Merck conferma il proprio impegno nella formazione dei giovani e nella ricerca

Si confrontano oggi a Roma i principali gruppi accademici dedicati alla ricerca sulle tematiche più innovative correlate ai disturbi della tiroide: l’occasione è la prima edizione dell’Italian Thyroid Preceptorship, l’evento scientifico ideato e organizzato da Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, con l’importante contributo scientifico di un panel di esperti della materia ed il patrocinio dell’Associazione Italiana Tiroide (AIT), per favorire la crescita professionale di nuovi ricercatori italiani in questo ambito.

Leggi il comunicato stampa completo >

La tiroide è uno degli organi più importanti per il funzionamento dell’intero organismo, poiché regola i processi metabolici: produce, immagazzina e rilascia nel sangue ormoni essenziali per il corretto funzionamento di tutti i tessuti e organi del corpo1. Più di 300 milioni di persone nel mondo soffrono di disturbi della tiroide2 e più della metà sembra non essere consapevole della propria condizione3. L’ipotiroidismo, in particolare, ha un’elevata incidenza nella popolazione occidentale e la forma più diffusa nelle aree a sufficiente apporto iodico è la Tiroidite di Hashimoto, che colpisce soprattutto la popolazione tra i 30 e i 60 anni4.

In Italia le disfunzioni tiroidee colpiscono circa 1 persona su 10 e sono 10 volte più frequenti nelle donne rispetto agli uomini – commenta il coordinatore scientifico del Preceptorship Prof. Luca Persani, Ordinario di Endocrinologia all’Università di Milano e Primario presso l’Istituto Auxologico Italiano – Oggi abbiamo a disposizione strumenti diagnostici e terapeutici che ci consentono di curare in modo efficace la maggioranza dei pazienti affetti da malattie tiroidee. Esistono tuttavia alcune condizioni meno frequenti o disfunzioni che intervengono in momenti particolari della vita che sono ancora sotto-diagnosticate o non hanno trattamenti adeguati.”

Nel corso del Preceptorship, ampio spazio sarà dedicato a queste condizioni per discutere i recenti progressi offerti dalla ricerca e individuare i bisogni insoddisfatti dei pazienti, con l’obiettivo di sviluppare nuovi progetti di ricerca, sia di base che traslazionale o clinica.

“In un tempo in cui la limitatezza delle risorse e i numerosi problemi, di carattere non solo economico, sembrano attanagliare il nostro Paese e, più in generale, il mondo occidentale – afferma il Dr. Andrea Frasoldati, Direttore f.f. dell’Endocrinologia dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia e Presidente AIT – è bello poter constatare che c’è ancora spazio per iniziative che denotano passione, creatività ed entusiasmo”.

L’evento di Merck è stato concepito per dare spazio ai giovani ricercatori, attraverso la presentazione di dati preliminari di ricerche in corso e momenti dedicati alla discussione, sotto la guida di “seniors” che rappresentano un supporto nel valutare i futuri sviluppi delle ricerche e le possibili interazioni tra i team.

“L’Italian Thyroid Perceptorship – sottolinea Antonio Messina, a capo del business biofarmaceutico di Merck in Italia – è un’iniziativa di alto profilo scientifico, nata dalla volontà di Merck di mantenere il suo impegno nel sostenere e promuovere la ricerca e la formazione nell’ambito delle patologie tiroidee, investendo sui giovani ricercatori italiani”.

 

 

Reference

  1. American Thyroid Association. ATA Hypothyroidism Booklet. Falls Church, VA 2003.

  2. Khan A, Muzaffar M, Khan A et al. Thyroid Disorders, Etiology and Prevalence. J Med Sci. 2002;2:89-94.

  3. Canaris GJ, Manowitz NR, Mayor G et al. The Colorado thyroid disease prevalence study. Arch Intern Med. 2000;160:526-34

  4. Pearce SH, Brabant G, Duntas LH, et al. 2013 ETA guideline: management of subclinical hypothyroidism.Eur Thyroid J 2013;2:215-28.



 

Informazioni su Merck

Merck è un’azienda impegnata nell’innovazione scientifica e tecnologica che opera nei settori healthcare, life science e performance materials. I suoi 52.000 dipendenti lavorano ogni giorno perché la vita di milioni di persone sia più felice e sostenibile. Merck è presente ovunque: dalle più avanzate tecnologie per l’editing genetico alla scoperta di trattamenti all’avanguardia per le patologie più difficili, fino allo studio di tecnologie che permettano ai device di diventare “intelligenti”. Nel 2018 Merck ha generato vendite per 14,8 miliardi di Euro in 66 Paesi.

Ricerca scientifica e gestione imprenditoriale responsabile sono state la chiave per il raggiungimento dei traguardi scientifici e tecnologici di Merck, che opera secondo questa filosofia sin dalla sua fondazione nel 1668. La famiglia fondatrice possiede tuttora la partecipazione di maggioranza nella Società, che è quotata alla borsa di Francoforte. Merck detiene i diritti sul nome e sul marchio Merck a livello globale. Le sole eccezioni sono Stati Uniti e Canada, dove l’azienda opera con le denominazioni EMD Serono nell’healthcare, MilliporeSigma nellife science e EMD Performance Materials. Per maggiori informazioni su Merck: www.merck.it



Leggi il comunicato stampa

Premio Merck in Neurologia. Annunciati i vincitori della quarta edizione

L’app MS+U e il dispositivo MIND4MS sono i progetti vincitori del Premio, patrocinato dalla Società Italiana di Neurologia, che quest’anno ha avuto come obiettivo il miglioramento del benessere psicofisico della persona con Sclerosi Multipla.


Scopri di più su Merck
SEMPRE VICINI A MEDICI E PAZIENTI. UN IMPEGNO PER LA VITA.

Siamo conosciuti per le nostre terapie innovative. Ma noi di Merck facciamo molto di più: in Italia e nel Mondo, portiamo avanti progetti basati su un concetto di salute che vada oltre la terapia e sia capace di fare una reale differenza nella vita delle persone.


Scopri di più su Merck