Merck assegna 1,25 milioni di euro a due progetti di ricerca nel campo della fertilità attraverso il Grant for Fertility Innovation

Nato nel 2009, il GFI incentiva l’innovazione e sostiene gli scienziati a realizzare progetti che potrebbero potenzialmente condurre a scoperte decisive nel campo della fertilità.
Un’italiana tra i vincitori di questa edizione. Assegnato al Prof. Bruno Lunenfeld il Premio alla Carriera Merck nell’Innovazione della Fertilità.

Press release

Darmstadt, Germania, 5 luglio 2017

Grant for Fertility Innovation (GFI) 2017. Merck assegna 1,25 milioni di euro a progetti di ricerca

  • Due i progetti che riceveranno un grant finalizzato a favorire il progresso nel campo della fertilità
  • Assegnato al Professor Lunenfeld il Premio alla Carriera Merck
  • L’azienda è impegnata a guidare l’innovazione attraverso l’evoluzione del portfolio prodotti ed investimenti in ricerca

Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha confermato oggi il suo impegno, attraverso il Grant for Fertility Innovation (GFI) 2017, ad assegnare 1,25 milioni di euro a progetti di ricerca nel campo della fertilità, per sostenere il progresso della scienza medica. Lanciato nel 2009 come primo dei Premi Merck per l’Innovazione, il GFI di Merck incentiva l’innovazione e sostiene gli scienziati a realizzare progetti che potrebbero potenzialmente condurre a prossime decisive scoperte nel campo dei trattamenti per la fertilità. Quest’anno la Cerimonia di Premiazione ha visto anche l’introduzione del Premio alla Carriera Merck nell’Innovazione della Fertilità.

Leggi il comunicato stampa completo >

Per ribadire quanto Merck creda nel progresso attraverso l’innovazione, i vincitori del GFI sono stati annunciati nel corso di una cerimonia al Congresso Annuale della European Society of Human Reproduction and Embryology (ESHRE) in corso a Ginevra, Svizzera. I progetti vincitori riflettono la natura globale del programma, che spazia dalla ricerca in Italia a quella in Brasile.

Il Professor Bruno Lunenfeld, relatore alla cerimonia di premiazione del GFI 2017, è stato insignito del Premio alla Carriera Merck per il suo lavoro rivoluzionario dal 1954 nel campo della fertilità. Alla cerimonia ha fornito una panoramica sulla scoperta delle gonadotropine umane, inizialmente estratte dalle urine di donne in post menopausa.

“I risultati pionieristici del professor Lunenfeld nel campo della fertilità sono una grande ispirazione per noi in Merck. È altamente motivante considerare la portata dei suoi contributi. Da oltre 60 anni, la sua competenza e la sua esperienza hanno contribuito notevolmente ai nostri sforzi per migliorare la qualità della cura del paziente”, ha dichiarato Belén Garijo, membro dell’Executive Board di Merck e CEO Healthcare, nel conferire il Premio alla Carriera Merck al Professor Lunenfeld.

Gli investimenti in ricerca attraverso il GFI sono il nucleo della strategia di innovazione dell’attività biopharma di Merck e della mission di aumentare i tassi di successo dei trattamenti per la fertilità. Nel GFI di quest’anno, due progetti vincenti sono stati selezionati da 46 proposte globali con l’obiettivo comune di favorire i progressi nel campo della fertilità. Il GFI è stato lanciato nel 2009 ed è finalizzato a trasformare innovativi progetti di ricerca traslazionale sulla fertilità in soluzioni reali con l’obiettivo di migliorare i risultati dei trattamenti di fertilità. Merck ha annunciato con orgoglio i vincitori del GFI del 2017 durante la cerimonia:

  • Endometrial Notch pathway as a novel target for improving implantation efficiency; D.ssa Luisa Campagnolo, PhD
  • Pharmacogenetic algorithm for individualized controlled ovarian stimulation (iCOS) in assisted reproductive technology cycles; Dr. Caio Parente Barbosa, PhD, MS e Dr. Matheus Roque.


Informazioni sul Grant for Fertility Innovation (GFI)

Merck ha annunciato l’avvio del programma GFI nel 2009 per sostenere il progresso scientifico e l’innovazione tecnologica nel campo della fertilità. Questo grant è stato assegnato ogni anno ai progetti di ricerca traslazionale che possano potenzialmente aumentare il tasso di bambini nati, con conseguente beneficio per i pazienti.

Ogni progetto è valutato in modo anonimo e viene rivisto da una giuria di esperti seguendo 5 criteri: capacità di supportare l’aumento del tasso di bambini nati; ricerca innovativa; razionale scientifico; fattibilità e utilità pratica.

 

Informazioni su Merck

Merck è un’azienda scientifica e tecnologica leader nei settori Healthcare, Life Science e Performance Materials. Circa 50.000 dipendenti operano per sviluppare tecnologie in grado di migliorare la vita – dalle terapie biofarmaceutiche per il trattamento del cancro e della sclerosi multipla a sistemi all’avanguardia per la ricerca scientifica e la produzione, ai cristalli liquidi per gli smartphone e i televisori LCD. Nel 2016 Merck ha generato vendite per 15.0 miliardi di euro in 66 Paesi.

Fondata nel 1668, Merck è la società farmaceutica e chimica più antica al mondo. Ancora oggi, la famiglia fondatrice detiene la quota di maggioranza della Società.

Merck (Darmstadt, Germania), detiene i diritti globali sul nome e marchio Merck. Le sole eccezioni sono costituite da Stati Uniti e Canada, dove la Società opera con le denominazioni EMD Serono, EMD Millipore e EMD Performance Materials



Leggi il comunicato stampa

SEMPRE VICINI A MEDICI E PAZIENTI. UN IMPEGNO PER LA VITA.

Siamo conosciuti per le nostre terapie innovative. Ma noi di Merck facciamo molto di più: in Italia e nel Mondo, portiamo avanti progetti basati su un concetto di salute che vada oltre la terapia e sia capace di fare una reale differenza nella vita delle persone.


Scopri di più su Merck