Merck vince il premio “Migliori esperienze aziendali” con il suo progetto di inclusione di lavoratori con disabilità

La premiazione nell’ambito della “Giornata Nazionale Sicurezza Salute Ambiente” (SSA) tenutasi a Milano. Il prestigioso riconoscimento a chiusura di un anno ricco di soddisfazioni per Merck in Italia.

Press release

Roma, 10 dicembre 2018

Responsabilità Sociale: Merck tra i vincitori del Premio “Migliori Esperienze Aziendali” 2018

Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha ricevuto un altro importante riconoscimento, confermandosi – ancora una volta – realtà particolarmente attenta al tema della Responsabilità Sociale d’Impresa.

Merck è infatti tra le tre aziende che – nell’ambito della “Giornata Nazionale Sicurezza Salute Ambiente” (SSA) tenutasi a Milano – hanno ricevuto il premio “Migliori Esperienze Aziendali” 2018, prestigioso riconoscimento assegnato da Farmindustria, Federchimica, Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil a iniziative e buone prassi concordate in materia di welfare aziendale, con un focus sui temi della sicurezza, salute e ambiente.

Quest’anno la giuria ha premiato Merck “per aver favorito la cultura dell’inclusione lavorativa dei soggetti diversamente abili, attraverso un sistema di azioni e monitoraggi condivisi tra azienda e rappresentanze sindacali, in partnership con le Istituzioni pubbliche, le associazioni di promozione sociale e le fondazioni del Terzo Settore”.

Leggi il comunicato stampa completo >

“Nello specifico – spiega Francesco Luchi, Country HR Head di Merck in Italia – Merck ha avviato nel nostro paese un progetto sperimentale biennale, volto a facilitare l’accesso e l’inclusione nel contesto lavorativo delle persone con disabilità e a promuoverne il benessere sul posto di lavoro”.

Il progetto è iniziato con la stipula di un Accordo Sindacale tra la Direzione e le RSU Aziendali (Femca-CISL; Uiltec-UIL; FilctemCGIL), la creazione di un Osservatorio Aziendale bilaterale sul tema dell’inclusione lavorativa e l’istituzione della figura del Disability Manager (nella persona, appunto di Francesco Luchi) per il monitoraggio dell’integrazione della diversità in Azienda.

A Febbraio 2018 è stato quindi sottoscritto un Accordo di Partenariato Territoriale tra Osservatorio Aziendale, Associazione AISM, Fondazione ASPHI onlus, RSU Aziendali, Rappresentanti sindacali territoriali (Femca-CISL; Filctem-CGIL; Uiltec-UIL), con un focus sull’accesso e l’integrazione in ambito lavorativo delle persone con Sclerosi Multipla.

“L’accordo – continua Luchi – ha previsto l’inserimento nell’organico di Merck Biopharma Italia di persone con Sclerosi Multipla, e l’avvio di un attento sistema di monitoraggio per seguire l’avanzamento delle loro competenze professionali e comprendere come mutano le aspettative di vita/lavoro nel corso della loro esperienza”.

“Merck è da sempre molto attenta ai temi della Corporate Social Responsibility – ha dichiarato Antonio Messina, a capo del business biofarmaceutico dell’azienda in Italia. Fare impresa in maniera responsabile è un elemento centrale della nostra cultura aziendale ed è per questo che l’importante riconoscimento ottenuto rappresenta per noi un motivo di grande orgoglio ed una spinta a continuare nel nostro impegno per favorire l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità”.

Il 2018 è stato un anno di importanti riconoscimenti per Merck in Italia. Oltre al Premio “Migliori Esperienze Aziendali”, Merck è stata inserita nella classifica delle 400 aziende italiane dove si lavora meglio stilata da Statista e Panorama, ed ha ottenuto l’esclusiva certificazione Top Employers Italia 2018.



 

Informazioni su Merck

Merck è un’azienda impegnata nell’innovazione scientifica e tecnologica che opera nei settori healthcare, life science e performance materials. I suoi 53.000 dipendenti lavorano ogni giorno perché la vita di milioni di persone sia più felice e sostenibile. Merck è presente ovunque: dalle più avanzate tecnologie per l’editing genetico alla scoperta di trattamenti all’avanguardia per le patologie più difficili, fino allo studio di tecnologie che permettano ai device di diventare “intelligenti”. Nel 2017 Merck ha generato vendite per 15,3 miliardi di Euro in 66 Paesi.

Ricerca scientifica e gestione imprenditoriale responsabile sono state la chiave per il raggiungimento dei traguardi scientifici e tecnologici di Merck, che opera secondo questa filosofia sin dalla sua fondazione nel 1668. La famiglia fondatrice possiede tuttora la partecipazione di maggioranza nella Società, che è quotata alla borsa di Francoforte. Merck detiene i diritti sul nome e sul marchio Merck a livello globale. Le sole eccezioni sono Stati Uniti e Canada, dove l’azienda opera con le denominazioni EMD Serono nell’healthcare, MilliporeSigma nel life science e EMD Performance Materials.



Leggi il comunicato stampa

Sfoglia la gallery

SEMPRE VICINI A MEDICI E PAZIENTI. UN IMPEGNO PER LA VITA.

Siamo conosciuti per le nostre terapie innovative. Ma noi di Merck facciamo molto di più: in Italia e nel Mondo, portiamo avanti progetti basati su un concetto di salute che vada oltre la terapia e sia capace di fare una reale differenza nella vita delle persone.


Scopri di più su Merck