Digital Technology per migliorare la qualità di vita della persona con Sclerosi Multipla in ambito lavorativo o relazionale

Merck con il patrocinio della Società Italiana di Neurologia (SIN) indice la terza edizione del Premio Merck in Neurologia.Tema del bando di quest’anno: “Digital Technology per migliorare la qualità di vita della persona con Sclerosi Multipla in ambito lavorativo o relazionale”. Il Premio supporterà progetti che rispondano ad uno dei due obiettivi sopra descritti.

I progetti potranno coinvolgere diverse figure professionali interessate alla gestione del paziente con SM in qualsiasi ambito e dovranno prevedere l’utilizzo di soluzioni tecnologiche innovative. In palio due premi da 40.000 € per i due progetti ritenuti migliori dalla Commissione giudicatrice del Bando.

Possono partecipare al Bando:
• Enti Universitari e Ospedalieri pubblici o privati;
• IRCSS pubblici o privati;
• Organizzazioni senza scopo di lucro quali Associazioni Pazienti.

Non possono partecipare al Bando Enti e altre entità giuridiche di cui facciano parte i componenti della Commissione Giudicatrice.
Ogni Ente potrà presentare fino a un massimo di 2 progetti. In caso di presentazione di due progetti da parte di un Ente, potrà esserne premiato uno solo.
Sono messi in palio 2 premi da 40.000 euro che verranno assegnati ai due migliori progetti nella graduatoria stilata dalla Commissione Giudicatrice.

La Commissione Giudicatrice valuterà i progetti pervenuti in base ai seguenti criteri:
a) Fattibilità del progetto
b) Innovatività
c) Applicabilità nella pratica in diversi contesti a livello nazionale
d) Ripercussioni sulla persona con sclerosi multipla in termini di qualità di vita e di convivenza con la patologia

Per maggiori informazioni leggere il Bando di concorso. Per partecipare seguire le indicazioni del Form di Partecipazione disponibile su questo sito.


La commissione
La Commissione Giudicatrice è composta da:

Presidente - Prof. Gianluigi Mancardi

Presidente della Società Italiana di Neurologia (SIN); Professore Ordinario di Neurologia presso l’Università di Genova. Direttore del Dipartimento di Neuroscienze, Oftalmologia e Genetica; Direttore della Clinica Neurologica; Direttore della Scuola di Specialità in Neurologia.

Prof. Francesco Patti

Responsabile del Centro Sclerosi Multipla presso il Policlinico “G. Rodolico” dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Vittorio Emanuele dell’Università di Catania; Dirigente Medico I Livello presso il Policlinico “G. Rodolico” dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico Vittorio Emanuele dell’Università di Catania; Professore Associato di Neurologia presso il Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche e Tecnologie Avanazate, GF Ingrassia, Università di Catania.
E’ il Referee delle più prestigiose riviste internazionali di Neurologia; Section (Demyelinating Diseases) Editor di BMC Neurology e Associate Editor di Multiple Sclerosis Journal, BMC Neurology e Multiple Sclerosis International; Autore di oltre 230 pubblicazioni su peer reviewed journals con impact factor. Coordinatore Nazionale del gruppo studio Sclerosi Multipla della Società Italiana di Neurologia; componente comitato scientifico dell’European Academy of Neurology, per la sezione Sclerosi Multipla (rappresentante Italiano).

Dr. Angelo Ghezzi

Laureato in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Neuropsichiatria, è stato Direttore Neurologia2-Sclerosi Multipla, presso l’Ospedale di Gallarate dal febbraio 2005 al 2015 dove attualmente ricopre la carica di Coordinatore della Ricerca Scientifica.
E’ stato Segretario Gruppo di Studio Sclerosi Multipla, Società Italiana di Neurologia, Membro Steering Committee International Pediatric MS Study Group e Italian Pediatric MS (iPED), dal 2004 ininterrottamente membro di comitati etici, prima dell’ospedale di Gallarate e poi dell’ASST-Insubria; coordinatore di studi multicentrici italiani. E’ Referee di numerose riviste internazionali, membro Editorial Board di riviste internazionali (MS International, Neurology and Therapy) e membro Steering Committee del sito web NEUROCOMPASS.

Dr. Antonio Bertolotto

Dall’Aprile 2009 è il direttore della SCDO “Neurologia 2 - Centro Riferimento Regionale Sclerosi Multipla” della Azienda Ospedaliero Universitaria San Luigi di Orbassano (Torino), dove ha organizzato il Centro Sclerosi Multipla, il Laboratorio di Neurobiologia Clinica, il Laboratorio di Neuro-fisiologia Clinica e Sperimentale e la Banca Biologica.
Il Centro SM ha ricevuto dall’Assessorato alla Sanità la qualifica di Centro di Riferimento Regionale per la Sclerosi Multipla (CRESM) e la responsabilità della Commissione Regionale SM. Membro del “Therapeutics and Technology Assessment subcommittee of the American Academy of Neurology” per gli anticorpi anti-interferon e membro del Comitato Scientifico dell’AISM.
Reviewer per giornali neurologici internazionali tra cui: Lancet Neurol, Neurology, J Neuroimmunology.

Prof.ssa Alessandra Lugaresi

Laureata in Medicina e Chirurgia e specializzata in Neurologia presso l'Universita' degli Studi di Bologna, dall’aprile 2016 è Professore Associato di Neurologia (settore scientifico-disciplinare: MED/26 - Neurologia) presso l’Università di Bologna “Alma Mater”. Da novembre 2016 è Responsabile UOSI Riabilitazione Sclerosi Multipla - IRCCS "Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna". Membro del Collegio dei Docenti del Dottorato “Neuroimaging funzionale: Dalle Cellule ai sistemi”, “Neuroimaging funzionale: strumenti, metodi e modelli per lo studio delle relazioni mente-cervello-comportamento”, “Neuroscienze e Imaging” presso il Dipartimento di Neuroscienze, Imaging e Scienze Cliniche. L'attività di ricerca è tes-timoniata da 194 articoli in extenso, di cui 181 pubblicazioni citate su PubMed/Medline, e da oltre 350 comunicazioni a congressi nazionali e internazionali.

Dr. Eugenio Santoro

Laureato in Scienze dell’Informazione presso l’Università degli Studi di Milano, dal 2001 guida il Laboratorio di Informatica Medica presso l’IRCCS - Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri”.
Dal 2006 si occupa di social media, di apps per smartphone e di wearable e del loro impatto sulla pratica clinica e sulla comunicazione/promozione della salute. Autore di 250 articoli scientifici, ha pubblicato i volumi  “Web 2.0 e social media in medicina”, “Facebook, Twitter e la medicina”, “Guida alla medicina in rete” e “Internet in medicina”. Dal 2016 è docente di Health Informatics all’università degli Studi di Milano.
E’ inoltre membro del gruppo ICT di FNOMCeO, del comitato scientifico dell’Associazione Italiana Telemedicina e Informatica Medica, e del gruppo di esperti della 1° Consensus Conference Italiana per il Patient Engagement.

Dr. Andrea Visconti

Laureato in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Neurologia conseguita presso l’Università La Sapienza di Roma. Dal 2009 fa parte della Direzione Medica di Merck, dove attualmente ricopre la posizione di Medical Advisor per l’area terapeutica della Neurologia – Sclerosi Multipla.

Prof.ssa Guendalina Graffigna

Professore associato presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (UCSC), dove nel 2007 ha conseguito il dottorato di ricerca in Psicologia (con borsa).
Presso la stessa Università, insegna “Metodologia della ricerca” e “Psicologia per il Marketing Sociale”, è coordinatore del corso di perfezionamento in “Social and Consumer Information Scientist for Marketing Intelligence” e membro del coordinamento della scuola di dottorato in Psicologia. Dal 2015 è direttore del Centro Studi e Formazione di Assirm (Associazione Italiana degli Istituti di Ricerca Sociale e di Opinione) e Scientific Advisor di COPE, (Consortium for Patient Engagement).
Dal 2017 coordina il Centro di Ricerca Universitario EngageMinds Hub, dedicato al tema dell’Engagement in Sanità. Guendalina vanta più di 10 anni di attività scientifica dedicata ai temi della consumer health research e dell’applicazione delle nuove tecnologie per l’innovazione dei sistemi sanitari. Nel corso del 2014 ha validato la prima scala per la misurazione del patient engagement (Patient Health Engagement Scale) già validata in Cinese e Spagnolo ed attualmente in corso di traduzione e adattamento in Korea, Tailandia, Brasile e Canada; la scala è già adottata in diverse realtà cliniche italiane e estere. Nel corso del 2017 ha coordinato la prima Consensus Conference Italiana per la Promozione del Patient Engagement nella gestione della cura cronica. Secondo il Database Scientifico Scopus è l’autrice più citata al mondo sul tema del Patient Engagement.

Dott.ssa Roberta Amadeo

47 anni, architetto libero professionista, è stata Presidente di AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla dal 2007 al 2010 e dal 2013 al 2016. Campionessa di handbike (si è aggiudicata il Giro d’Italia di Handbike 2012/2014/2015/2017 e ben 5 titoli italiani e 3 europei nella categoria WH2); è stata menzionata a ottobre 2012, sul mensile Vita, come una delle 50 figure femminili protagoniste del terzo settore italiano. Su iniziativa diretta di Giorgio Napolitano le è stata conferita l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica nel 2008.

Scarica il bando
Scarica la scheda di partecipazione
Scopri i vincitori delle passate edizioni

IT/NONNI/0618/0011. Data di approvazione: 01/06/18

SEMPRE VICINI A MEDICI E PAZIENTI. UN IMPEGNO PER LA VITA.

Siamo conosciuti per le nostre terapie innovative. Ma noi di Merck facciamo molto di più: in Italia e nel Mondo, portiamo avanti progetti basati su un concetto di salute che vada oltre la terapia e sia capace di fare una reale differenza nella vita delle persone.


Scopri di più su Merck

iscriviti al canale youtube MERCK ITALIA

Hai dei dubbi e vorresti chiederci chiarimenti?

Abbiamo cercato di rispondere alle domande più frequenti nella sezione F.A.Q., ma se non trovi ciò di cui hai bisogno inviaci la tua richiesta attraverso il form.
Saremo lieti di risponderti al più presto!